Parlo e creo, dunque sono.

Simone Rossi / TEDxCollediValdElsa / 8 aprile 2024

Una sintesi davvero chiara di come funziona e di cosa possiamo aspettarci dall’ IA, e nello stesso tempo alcuni spunti su cosa differenzia il pensiero degli esseri umani dai linguaggi dell’ IA stessa. La idea del pensiero ortogonale caratteristico della creatività umana, e ancora assente nel funzionamento degli algoritmi delle macchine. La ricerca sulla dimensione soggettiva dell’ essere umano, che Rossi identifica con il sentire, con le emozioni. E infine lo splendido auto-inganno, la nostra predisposizione ad identificarci con l’ altro, a intuire i sentimenti e i pensieri dell’ altro, ci porta ad attribuire ad animali e cose gli stessi nostri sentimenti, e questo ci renderà decisamente fragili un domani non lontano, in un mondo di robot non distinguibili da noi…

Commento di Walter Borsini 3 maggio 2024


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

EMAIL